Tregua… armata. Tratta la Bielorussia. Mosca indebolita

24 Giugno 2023
Lettura 1 min

 Evgenij Prigozhin ha ordinato ai combattenti del gruppo paramilitare Wagner, che stavano avanzando su Mosca, di fare dietrofront e tornare alle loro basi per evitare ulteriori spargimenti di sangue. “Rendendoci conto di tutta la responsabilita’ per il fatto che il sangue russo verra’ versato su uno dei lati, schieriamo le nostre colonne e volgiamo nella direzione opposta verso le nostre basi”, ha detto Prigozhin. Sembra concludersi cosi’ la marcia che i mercenari del gruppo Wagner hanno intrapreso da ieri alla volta di Mosca. Prigozhin ha detto che “i suoi combattenti sono avanzati sino ad arrivare a meno di 200 chilometri da Mosca nelle ultime 24 ore”.

L’inchiesta penale contro Yevgeny Prigozhin sarà sospeso e il capo della Wagner andrà in Bielorussia. Lo annuncia il Cremlino, riporta la Tass.

“Certamente ci sono dei problemi tra i Wagner e il resto dell’esercito, soprattutto il ministro della Difesa, qualcosa non ha funzionato. Lo ha detto il ministro degli Esteri Antonio Tajani interpellato su quanto accaduto oggi in Russia, durante Quarta Repubblica su Rete 4.

IL GIORNALE

Direttrice: Stefania Piazzo
La Nuova Padania, quotidiano online del Nord.
Hosting: Stefania Piazzo

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Servizio Precedente

La Wagner in marcia verso Mosca. Bbc: Edifici pubblici evacuati

Prossimo Servizio

Putin umiliato davanti al mondo

Ultime notizie su Cronaca

Il balletto del Superbonus

Il decreto Superbonus, su cui il governo ha posto la fiducia al Senato, è passato con il voto a favore di tutti i gruppi di maggioranza. La fiducia è stata approvata con 101
TornaSu

Don't Miss