Padania separatista, domenica 11 con La Fara presentazione del libro dell’Associazione Oneto

Lettura 2 min

di Roberto Gremmo – Il libro “Padania separatista” dell’Associazione “Gilberto Oneto” documenta le poco note vicende dei movimenti autonomisti del dopoguerra, nati in po’ dappertutto nel Nord Italia e che ebbero un certo seguiti fra la popolazione. Grazie a questi studio, basati su un’ampia documentazione inedita d’archivio, e’ possibile per la prima volta conoscere la realtà importante di una dura e non sempre vincente lotta di popolo contro il centralismo romano sia nelle grandi regioni produttive come Lombardia, Piemonte e Veneto che nelle zone periferiche come Trentino, Valle D’Aosta e Friuli-Venezia Giulia.

Leggendo il libro, balzano subito agli occhi le profonde diversità del fenomeno “separatista” nelle diverse realta’ regionali. Mentre nelle grandi “nazionalità” padane le istanze localistiche (dal Cisalpino con Miglio al Marp piemontese o alla Liga Veneta di Rocchetta) mirarono quasi soltanto ad una riforma federalista dello Stato; in quelle alpine le forze autonomiste subirono spesso l’intrusione di forze esterne all’Italia come avvenne ne,l caso più eclatante, ampiamente dicumentato nel libro, della Valle D’Aosta, dove il naturale sentimento identitaria dei montanari venne strumentalizzato e deviato dai servizi segreti francesi, attivissimi nel cercare di accaparrarsi pezzi di territorio per punire l’Italia del “pugnale alla schiena” del 1940 cercando di spingere molti ingenui verso un vero e proprio irredentismo eversivo.La storia doveva finire in beffa.

Mentre Piemontesi, Lombardi e Veneti erano costretti ad aspettare il 1970 per avere una parziale, formale e limitata autonomia regionale, le zone che davvero avevano minacciato (per sollecitazioni straniere) l’unita’ della Repubblica venivano premiate ottenendo dei generosi statuti speciali, come del resto doveva avvenire in Sicilia che gode del privilegio d’un autogoverno da Paperoni perché Roma concesse ogni ben di Dio legislativo, ma solo per paura del separatismo. Il libro della Associazione Oneto verra’ presentato domenica prossima a Biassono per cura della Associazione culturale “La Fara”.

Servizio Precedente

A Putin non piace l'atteggiamento di Biden

Prossimo Servizio

Scontro tra CTS e viceministro della salute Sileri

Ultime notizie su Cultura