Scontro tra CTS e viceministro della salute Sileri

Lettura 1 min

“L’ho letto dai giornali, voglio sperare che non sia cosi'”. Cosi’ a Timeline, su Sky TG24, il viceministro della Salute Pierpaolo Sileri commentando l’indiscrezione secondo cui alcune sue dichiarazioni avrebbero indispettito i membri del Cts. Come riporta Italpress, “Le mie dichiarazioni di ieri – ha detto Sileri – sono state solo una richiesta per avere risposte. Le mie non sono le curiosità di un viceministro, sono domande specifiche: si può ridurre la quarantena? Possiamo fare i test salivari a livello nazionale nelle scuole come negli aeroporti? La popolazione ha bisogno di risposte chiare, non di un bollettino in cui si dice quanti sono contagiati o guariti. Io non credo a quanto è stato scritto, sarebbe strano che il Cts si riunisse perchè imbufalito col viceministro Sileri e spendesse un’ora di tempo prezioso che dovrebbe essere dedicato agli italiani, pero’ non ha speso tre mesi per dare risposte allo stesso viceministro”. 

Servizio Precedente

Padania separatista, domenica 11 con La Fara presentazione del libro dell'Associazione Oneto

Prossimo Servizio

Video / Nuovo decreto di Conte. Le regioni potranno inasprire le restrizioni quando vorranno in autonomia

Ultime notizie su Scienza