Le “norme vaghe” del Parlamento italiano

Lettura 1 min

Gli amici che hanno costituito su facebook l’interessante pagina Epistocrazia che, tradotto in parole semplici, è la democrazia fondata sulla competenza, si sono divertiti a pubblicare sul loro profilo questo esempio di alta amministrazione. Pubblica. Che le leggi fossero vaghe lo avevamo compreso da tempo. La vaghezza di alcuni uomini di Stato non si commenta. Saranno stati scelti, appunto, per le loro competenze?

Per approfondire: https://www.facebook.com/epistocrazia/

Servizio Precedente

Sentivamo la mancanza di un'altra riforma della scuola

Prossimo Servizio

Votare senza un esame fa danni come guidare senza patente?

Ultime notizie su Cultura

Garibaldi e i predatori del Regno del Sud

di Roberto Gremmo – I contadini di Bronte credevano ingenuamente che Garibaldi…