El purtava i scarp del Tennis. Quando Jannacci e Fo ridavano dignità alla povertà

Lettura 1 min

di Marcus Dardi – El purtava i scarp del tennis è una delle canzoni più belle del grande Enzo Jannacci. Fu scritta in collaborazione con Dario Fo nel 1964 ed è in dialetto milanese.

Negli anni 60, gli anni del boom economico, le scarpe da tennis le portavano solo i poveri e sono state scelte appunto da Jannacci come simbolo di quella classe sociale di emarginati a cui lui, nelle sue canzoni, tentava di restituire la giusta dignità.

Tutti gli esseri umani, indipendentemente dalla loro classe sociale ed economica, quando sono onesti e corretti, meritano di essere trattati con la giusta dignità.

Jannacci aveva focalizzato la sua attività musicale in questa direzione e, molto spesso, aveva vicino un sostegno fortissimo: Dario Fo.

Video – El purtava i scarp del tennis

Servizio Precedente

Tanto casino per la fake news sui Maneskin e silenzio invece sul doping degli schiavi Sikh nell'Agro Pontino

Prossimo Servizio

La Svizzera: pausa di riflessione con l'Europa. Si è allargata e le cose sono cambiate...

Ultime notizie su Cultura