Inchiesta Lombardia Film Commission, il giudice per l’udienza preliminare: “Attività imputati finalizzata ad arricchirsi”

Lettura 1 min

E’ “un modello davvero deteriore quello offerto dagli imputati perche’ la loro attivita’ di origine politica e’ risultata soprattutto finalizzata ad ottenere arricchimenti personali”. Lo scrive il gup di Milano Guido Salvini nelle motivazioni, appena depositate, della sentenza con cui il 3 giugno scorso ha condannato Alberto Di Rubba (5 anni di reclusione) e Andrea Manzoni (4 anni e 4 mesi), i contabili per la Lega in Parlamento imputati a Milano per il caso della compravendita del capannone di Cormano, nel Milanese, acquistato dalla Lombardia Film Commission e con cui sarebbero stati drenati 800 mila euro di fondi pubblici.

Servizio Precedente

Il sottosegretario Sileri, non aspettare ottobre per l'obbligo vaccinale

Prossimo Servizio

I No Vax-No Green pass si preparano a scendere in piazza. Minacciato il blocco dei treni

Ultime notizie su Cronaca