Il sottosegretario Sileri, non aspettare ottobre per l’obbligo vaccinale

Lettura 1 min

 In Italia ci sono “ancora quasi quattro milioni di persone sopra i 50 anni non vaccinate, arrivera’ un’ulteriore ondata, ora abbiamo avuto la quarta ondata con la variante Delta, in autunno e’ verosimile che ci sara’ una recrudescenza, prevalentemente per i non vaccinati”, e se dovessero rimanere a questi numeri, “e’ possibile anche che dovremo soffrire la morte di qualche migliaio di persone, forse anche 30 mila, considerando coloro che non sono vaccinati sopra i 50 anni”. Lo ha detto il sottosegretario alla Salute, Pierpaolo Sileri, ospite del programma “Agora’ estate”, su Rai3. Per questo, ha dichiarato Sileri, sul Green pass per i dipendenti pubblici “andrei anche oltre. Non si tratta solo dei dipendenti pubblici, si tratta di tutta la popolazione italiana”. Sull’obbligo vaccinale, “non aspetterei ottobre, perche’ ottobre e’ troppo tardi, valuterei cio’ che accade ora nei Paesi nord europei e da quell’esperienza moduliamo cio’ che dovremo fare”, ha aggiunto il sottosegretario per poi concludere che quella dell’obbligo vaccinale e’ una misura da prendere “a livello continentale”.

Servizio Precedente

Catalogna, referendum indipendenza entro il 2030, concordato con lo Stato spagnolo

Prossimo Servizio

Inchiesta Lombardia Film Commission, il giudice per l'udienza preliminare: "Attività imputati finalizzata ad arricchirsi"

Ultime notizie su Scienza