Consiglio di Stato su Diasorin-San Matteo: contratto valido

Lettura 1 min

DiaSorin apprende “con grande soddisfazione” la decisione del Consiglio di Stato con la quale e’ stato accolto l’appello riguardante la validita’ del contratto sottoscritto tra DiaSorin e il Policlinico San Matteo di Pavia avente ad oggetto la validazione dei test sierologici anti Covid-19. Il contratto, come ricorda l’azienda in una nota, “era stato contestato dalla ditta Technogenetics, di proprieta’ cinese”. “Con questa sentenza, e’ stato, quindi, definitivamente accertato – viene aggiunto – che DiaSorin e il Policlinico San Matteo di Pavia hanno correttamente operato nel processo di validazione dei test DiaSorin”. “Abbiamo sempre ribadito la correttezza e la trasparenza del nostro operato – ha commentato Carlo Rosa, ceo di DiaSorin – e questa sentenza lo conferma. DiaSorin e il Policlinico San Matteo di Pavia sono due eccellenze a livello nazionale e internazionale che hanno sempre profuso tutte le loro energie per combattere l’attuale pandemia. Si tratta di una decisione di grande importanza – ha concluso – per l’intero comparto della ricerca italiana, grazie alla quale e’ stata fatta chiarezza sulla collaborazione tra istituti pubblici e societa’ private nell’esecuzione di sperimentazioni cliniche per migliorare la salute delle persone”.

Servizio Precedente

Gli "Studenti Presenti" sotto il Pirellone: paghiamo per gli assembramenti altrui

Prossimo Servizio

Amnesty, il rapporto Covid-Anziani-Rsa. Lo Stato ha tutelato la vita dei più fragili?

Ultime notizie su Cronaca