Test molecolare individua le varianti

Lettura 3 min

 DiaSorin annuncia il lancio del test SimplexaTM Sars-CoV-2 Variants Direct (Ruo) per l’identificazione e la distinzione di quattro mutazioni del Sars-CoV-2 associate alle varianti del virus attualmente in circolazione, in modo rapido e senza necessità del processo di estrazione dell’Rna. Il test – si legge in una nota – permette di semplificare e accelerare il processo di pre-selezione dei campioni positivi che hanno bisogno di ulteriori analisi, massimizzando di conseguenza l’efficacia dei programmi di monitoraggio per la diffusione delle varianti del Covid-19 più preoccupanti. Il SimplexaTM Sars-CoV-2 Variants Direct è ad esclusivo utilizzo nell’ambito della ricerca (Research Use Only – Ruo) e non deve essere utilizzato come test diagnostico. I

l test permette di differenziare qualitativamente in vitro le mutazioni N501Y, E484K, E484Q, e L452R direttamente dai tamponi nasali e nasofaringei di pazienti risultati positivi al Covid-19. Queste mutazioni sono presenti nelle varianti del Sars-CoV-2 considerate potenzialmente significative, incluse quelle isolate per la prima volta nel Regno Unito (B.1.1.7), Sudafrica (B.1.351), Brasile/Giappone (P.1 and P.2), New York (B.1.526/B.1.526.1), California (B.1.427/B.1.429), Nigeria (B.1.525) e India (B.1.617/B.1.617.1/ B.1.617.2/B.1.617.3). Il kit di vendita del test è composto da reagenti pronti all’uso, da utilizzare con la tecnologia del Direct Amplification Disc (DAD) sul LIAISON® MDX. Nel corso della pandemia da Covid-19 nuove varianti del Sars-CoV-2 si sono diffuse rapidamente in tutto il mondo, creando allarme sul loro grado di infettività, trasmissibilità e sul loro impatto sui vaccini attualmente in uso e sulle immunoterapie utilizzate per curare l’infezione.

Avere a disposizione soluzioni molecolari accessibili, semplici da utilizzare e in grado di fornire risultati in tempi rapidi permetterà di migliorare la capacità di monitorare la diffusione delle varianti, semplificando le attività dei laboratori. “L’identificazione di potenziali varianti del Sars-CoV-2 nei campioni risultati positivi al Covid-19 assume estrema rilevanza negli Stati Uniti, così come a livello globale, nelle attività di monitoraggio, mappatura e contrasto alla diffusione delle varianti del virus,” ha commentato John Gerace, president di DiaSorin Molecular. “Siamo orgogliosi della continua attività di ricerca che stiamo portando avanti da oltre un anno contro il Covid-19 e che ci ha portato a sviluppare soluzioni innovative e di qualità in risposta alle necessità in continua evoluzione dei laboratori di tutto il mondo”.

Servizio Precedente

67 sindaci liguri: collasso economico per gestione autostrade, dateci un commissario

Prossimo Servizio

Milano, Sala: Qui possono nascere nuove forze politiche, aprire il campo

Ultime notizie su Scienza