NINI’ TIRABUSCIO’, la donna che inventò la mossa…

Lettura 3 min

di Marcus Dardi – Ninì Tirabusciò è un’allegrissima canzone napoletana musicata da Salvatore Gambardella nel 1911 su testo di Aniello Califano.

La canzone, come anche l’omonimo film del 1970, si ispira alla vita della diva del varietà Maria Campi diventata famosa per aver inventato “a mossa”.

Tirabusciò è la storpiatura della parola francese tire-bouchon, che vuol dire cavatappi. Questo nome si riferiva ai capelli a riccioli della cantante.

Per rendere più attraente la figura della soubrette, anche il nome “cantante” veniva storpiato. Dal francese chanteuse la cantante veniva chiamata “sciantosa”. Pur volendole dare un’accezione internazionale, la parola sciantosa suonava però ancora molto popolare e molto provinciale.

Questa canzone fu presentata per la prima volta al teatro Politeama di Napoli nel 1911 e da quel momento è entrata nel repertorio del filone della macchietta napoletana.

Fu riproposta dalle più celebri sciantose dell’epoca:  Lucy Nanon a Maria Campi, da Yvonne De Fleuriel a Olimpia d’Avigny. Negli anni ’70 fu riproposta da angela Luce, Maria Paris e Miranda Martino e nella versione cinematografica da Monica Vitti.

TESTO

Chillu turzo ‘e mio marito, nun se pò cchiù suppurtá!

Ll’aggi”a cósere ‘o vestito: Mm’aggi”a mettere a cantá!

Tutto è pronto! Stó’ aspettanno na scrittura p”a firmá:

Nun appena che mm”a danno, vaco fore a debuttá!

Ho scelto un nome eccentrico: “Niní Tirabusciò”

Oh! Oh! Oh! Oh! Oh! Oh!

Addio mia bella Napoli,mai più ti rivedrò!…

Oh! Oh! Oh! Perderai Tirabusciò!

Ne cunosco tante e tante, ca nun só’ cchiù meglio ‘e me…

e cu ‘e llire e cu ‘e brillante, só’ turnate da ‘e tturné…

‘A furtuna, s’è capito, ‘ncopp”e ttavule se fa!…

Ca fatiche e ghiétt”acito, che risorse puó’ sperá?…

Aíz”a vesta, smuóvete! E’ ll’epoca ch”o vvò’…

Oh! Oh! Oh! Oh! Oh! Oh!

Addio mia bella Napoli,mai più ti rivedrò!…

Oh! Oh! Oh! Perderai Tirabusciò!

Pe’ cantá nun serve ‘a voce, è ‘o partito ca nce vò’…

po’ ‘e ccanzone miette ‘ncroce ca faje “bisse” quante vuó’!

Dai il tuo cuore ‘ncopp”a piazza ai più ricchi “abitué…”

Vide po’ si ‘un fanno ‘a mazza ll’ate artiste ‘nnanze a te!

E’ chesta ‘a vera tattica ‘e na sciantosa ‘e mo…

Oh! Oh! Oh! Oh! Oh! Oh!

Addio mia bella Napoli,mai più ti rivedrò!…

Oh! Oh! Oh! Perderai Tirabusciò!

Oh! Oh! Oh! Perderai Tirabusciò______!

Servizio Precedente

ACQUA ALTA 1 / I dati choc dell'economia veneta: sei aziende su 10 erano già ferme prima del Covid

Prossimo Servizio

Davanti al disastro, "discutere del sistema sanitario lombardo non è lesa maestà"

Ultime notizie su Storia e Territorio