Bombolo, come passeggiando per strada ci si inventa una canzone

Lettura 1 min

di Marcus Dardi – Nella storia della canzone c’è un po’ di tutto. La canzone comica e satirica rappresenta un filone molto utilizzato dagli autori di canzoni.

La satira non è solo politica, è anche di costume, e in questa canzone si ispira ad uno sconosciuto e casuale personaggio incontrato per caso dagli autori del brano.

Bombolo è canzone surreale e grottesca del 1932. Fu scritta al ritmo di rumba da Marf e Mascheroni quando una mattina passeggiando su una strada di campagna videro passeggiare un omino tondo, basso e paffuto, che suscitò la loro ilarità.

Marf è il nome d’arte di Mario Bonavita. Sia Bonavita che Mascheroni sono nati alla fine del 1800.

Sono stati una prolifica coppia di autori nel panorama della musica leggera italiana.

Mascheroni era il musicista e Marf l’autore dei testi.

In questa canzone si assapora il classico stile degli anni d’oro della musica italiana, quella degli anni 20-50.

Video Bombolo

Servizio Precedente

Caso carceri. Interpellanza già nell'ottobre 2020. A notizia indagini, come reagirono il Dap e il ministero?

Prossimo Servizio

Anno 1946 - Schede farlocche per una Repubblica che ancora inganna

Ultime notizie su Storia e Territorio