Mozart a Milano

Lettura 1 min

di Marcus Dardi – L’opera lirica è il fiore all’occhiello di Milano, purtroppo molto, troppo, trascurata dalle autorità e dai milanesi stessi.

Il Teatro alla Scala è il massimo punto di riferimento di questa espressione musicale ed artistica. Dal 3 agosto del 1778, giorno della sua inaugurazione a oggi non ha mai smesso di offrire al mondo le sue soavi note.

Persino il grande Mozart veniva a Milano per far conoscere, per far giudicare e per far giudicare le sue Opere a Milano. Mozart infatti, tra il 1769 e il 1773 venne più volte a Milano. A 14 anni suonò l’organo nella Chiesa di San Marco, Fece il concerto di inaugurazione della sala della musica a Palazzo Clerici. Nella Chiesa di Santa Maria del Carmine eseguì alcune sue opere e diresse una messa cantata. Suonò nella Chiesa di San Fedele, in Sant’Antonio Abate.

Nel 1770 presentò, nel Teatro Ducale di Milano, la sua prima opera italiana Mitridate, re del ponto.

Le opere italiane di Mozart, che sono passate però alla storia e che sono conosciute dal grande pubblico sono: Così fan Tutte, le nozze di Figaro e il Don Giovanni.

Dal Don Giovanni del 1787 presentiamo: Là ci darem la mano.

Video: https://www.youtube.com/watch?v=PGkb1VrwSW0

Photo by Viktor Mogilat

Default thumbnail
Servizio Precedente

Molti farmaci sembrano contrastare il Coronavirus, ma meglio non parlarne troppo. Forse a qualcuno non conviene?

Default thumbnail
Prossimo Servizio

BUROSAURI - ll sito Inps va in tilt. "Procedure non semplificate allungano i tempi..."

Ultime notizie su Storia e Territorio