Galli (Sacco) come Mattarella su rinvio elezioni

Lettura 1 min

Non è la prima volta che Massimo Galli esprime il suo parere scientifico sull’impatto della diffusione dei contagi rispetto alle urne. Lo aveva già fatto commentando l’impennata autunnale come co-conseguenza delle elezioni amministrative di settembre. Ora torna sul tema per ribadire lo stesso principio.

“Le parole del presidente Mattarella sono valide, in questa fase, per ogni elezione, quelle politiche come quelle amministrative. Il presidente della Repubblica è stato il primo, tra i politici, a dire che fare le elezioni in tempo di pandemia non è gratis dal punto di vista dei rischi. E che quindi le scelte da fare non dovrebbero comprenderle”. Lo ha detto, all’Adnkronos Salute, Massimo Galli, infettivologo dell’ospedale Sacco-università degli Studi di Milano, in merito alle ipotesi di rinvio delle elezioni amministrative previste a fine primavera. Il presidente della Repubblica, nel suo appello ai partiti, ha infatti ricordato come “nel ritmo frenetico elettorale è pressoché impossibile che si tengano i necessari distanziamenti. Negli altri Paesi in cui si è votato, perché erano scadute le legislature dei parlamenti o i mandati dei presidenti, si è verificato un grande aumento dei contagi. Questo fa riflettere, pensando alle tante vittime che purtroppo continuiamo ogni giorno”.

Servizio Precedente

L'avviso di Conte: Se non mi volete, farò da solo

Prossimo Servizio

Salvini: Draghi scelga tra la Lega e Grillo

Ultime notizie su Scienza