Bassetti: Richiamo 60enni? Priorità è vaccinare fragili over 80. A settembre il fallimento

Lettura 1 min

 “Aprendo ai sessantenni abbiamo deciso di allargare di molto la platea. Le persone devono sapere che se oggi faranno la quarta dose, non saranno esclusi dal fare la quinta dose del vaccino aggiornato a ottobre. Molti pensano che se oggi fanno la quarta dose poi a ottobre, novembre sono tranquilli. Assolutamente no”. Così l’infettivologo Andrea Bassetti sull’apertura agli over 60 della quarta dose”. L’infettivologo prosegue: “Se ti vuoi fare la 4^ dose oggi vai a fartela. Non c’è nessun problema ma devi sapere che, se arriverà come ormai penso il vaccino aggiornato, a novembre comunque farai la quinta dose”. Come avrebbe pianificato Bassetti la campagna vaccinale: “Avrei fatto in maniera diversa, ovvero sarei andato a prendere uno per uno le persone ultraottantenni e molto fragili che non hanno fatto la vaccinazione, magari portando la vaccinazione a casa con i medici di medicina generale o con altre strutture e avrei magari pazientato un po’ di più con i sessantenni”. Conclude: “I sessantenni sani, che hanno ricevuto tre dosi hanno una copertura nei confronti della malattia grave ancora eccezionale. Tuttavia la strada intrapresa dal governo è stata un’altra. Secondo me sarà un fallimento: arriveremo a settembre che non saranno moltissimi tra gli over 80 quelli che si saranno vaccinati”.

Servizio Precedente

Per elettori centrodestra Meloni buon presidente del Consiglio. Salvini meno gradito di Berlusconi

Prossimo Servizio

Assicurazione Axa ritira pubblicità: "Il tuo medico di famiglia e' irraggiungibile?"

Ultime notizie su Scienza