Europei 2020 – Salvini, applausi per gli azzurri che non si inginocchiano. Ma Renzi: politica non si intrometta in scelta Nazionale

Lettura 3 min

“Chiellini, capitano dell’Italia: ‘Non ci inginocchieremo’. Applausi e #forzaAzzurri, viva lo sport e la Libertà”. Così Matteo Salvini commenta la decisione della Nazionale italiana, comunicata dal capitano Chiellini, di non inginocchiarsi all’inizio del match con l’Austria valido per gli ottavi di finale degli Europei. 

Di diverso avviso Italia Viva. “Penso che quando Letta e Salvini entrano nel merito della Nazionale stiano sbagliando. C’e’ il Ct, c’e’ la squadra, non andiamo a dar noia ai giocatori”. Cosi’ Matteo Renzi, nel corso dell’evento di SkyTg24, a proposito della polemica sui giocatori in ginocchio o meno. 

Imporre non va mai bene, si rischia di ottenere l’effetto contrario. E’ il concetto sottolineato da Maxime Mbanda’, parlando con l’ANSA della scelta degli sportivi di inginocchiarsi o meno contro il razzismo nel corso di eventi sportivi. Un tema che sta facendo discutere durante gli Europei di calcio, coinvolgendo anche la nazionale italiana. “Per migliorare il mondo serve forza di volonta’ e impegno quindi ben vengano i gesti positivi, ma non bisogna confondere liberta’ di espressione con imposizione”, dice l’azzurro del rugby e cavaliere della Repubblica. Per il giocatore delle Zebre di Parma, figlio di padre congolese e madre italiana, “il mondo e’ bello perche’ vario: ognuno agisce e reagisce a proprio modo. Se fossimo tutti uguali sarebbe anche noioso. Io sono per il libero arbitrio: non bisogna imporre niente a nessuno. Se uno fa un gesto senza pensarlo e’ totalmente sbagliato”.

 Un “dibattito, per certi versi infame, che vuole avvelenare un gesto così nobile” come quello di inginocchiarsi per rendere rispetto alle vittime del razzismo. Così Roberto Saviano interviene, in un video su Twitter, sulla polemica dei calciatori della Nazionale, che stasera dovranno decidere se inginocchiarsi all’inizio del match con l’Austria per solidarizzare con il movimento antirazzista Black Lives Matter.

“Si inginocchia chi vuole rendere rispetto a chi è vittima, segnare simbolicamente il proprio impegno perché le cose cambino. Quand’è che esattamente ha iniziato a farci schifo il buon esempio?”, scrive Saviano, dando poi voce alle parole attraverso un video postato a corredo del messaggio. “Esiste libertà quando non ci sono diritti tutelati? Quel gesto così simbolico è un gesto pieno di rispetto e umanità -spiega lo scrittore campano- Si può prescindere dal rispetto e dall’empatia umana? Ci si inginocchia ispirandosi a un gesto, quello di Marthin Luther King, che fece a Selma. Furono arrestati centinaia di attivisti perché chiedevano il diritto di voto per gli afroamericani. Luther King si inginocchiò, per rispettare la sofferenza di chi sta subendo un’ingiustizia”, dice ancora. Saviano cerca poi di spiegare il significato del gesto: “La nostra è una lotta solidale. Noi ci inginocchiamo per mostrare che è una lotta d’amore verso l’altro e che quindi è risolvibile anche la crudeltà altrui, inginocchiandosi e provando un nuovo cammino. Si rifà ad un passo del Vangelo, quando Cristo si inginocchia per pulire e lavare i piedi degli apostoli”. 

Servizio Precedente

Ecco il fisco italiano: 539 pagine di istruzioni inviate per chiedere le deduzioni del reddito

Prossimo Servizio

Gb, basta un bacio "sbagliato" e il ministro inglese si dimette. In Italia neanche con le cannonate

Ultime notizie su Opinioni