Svizzera – Vaccino, farmacie sotto assedio ma le dosi sono solo per i ticinesi, non per gli italiani

Lettura 1 min

“Farmacie ticinesi sotto assedio, sono centinaia i comaschi che vorrebbero anticipare la profilassi – Le (poche) dosi, però, sono per ora riservate ai residenti”, scrive il quotidiano La Provincia di Como, raccontando che gli italiani di confine “stanno prendendo d’assalto le farmacie ticinesi alla caccia del vaccino antinfluenzale. Ma le dosi svizzere sono riservate ai soli svizzeri che ne facciano richiesta con la ricetta medica”.

Le realtà più “assediate” sono quelle di Chiasso e Mendrisio, ma fino al 30 novembre le richieste dei frontalieri del vaccino non potranno essere soddisfatte.

Ricorda anche il quotidiano che “in Svizzera la campagna vaccinale contro l’influenza è iniziata il 28 settembre, da noi in Lombardia ancora non ci sono date certe e nemmeno forniture sufficienti”.

Servizio Precedente

Fanno tanto i fenomeni ma il 72% dei decreti per affrontare il Covid è ancora sulla carta

Prossimo Servizio

Israele, in 100mila in piazza contro lockdown. "In realtà così vogliono reprimere dissenso a Netanyahu". 38 arresti

Ultime notizie su Lombardia