“Aver fermato Lombardia per errore è colpo insopportabile per tutto sistema produttivo”

Lettura 2 min

 Disorientamento, mancanza di visione e pianificazione, schizofrenia, assenza di senso di responsabilità e ora il peso ulteriore della crisi di governo. Alessandro Spada misura parole pesanti, in una secca stroncatura della gestione della pandemia. Il presidente di Assolombarda, 6.800 imprese e quasi mezzo milione di addetti, in una intervista a “La Stampa” non vede a rischio solo la tenuta sociale del Paese, ma anche la sua capacità di ripartire. “La Lombardia non è un pianeta a sè, fermare un’economia così strategica ha conseguenze su tutto il Paese. La zona rossa ha inferto un colpo insopportabile non solo agli esercizi commerciali lombardi ma a tutto il sistema produttivo. C’è una buona parte dell’Italia che soffre, disorientata dalla mancanza di visione e di pianificazione. II rischio è compromettere la ripresa che stiamo rincorrendo”. Nessuno si è preso la responsabilità di errori e cambi di rotta. “Di errori ne sono stati fatti tanti e non sta a me giudicare. Quello che mi indigna però è che, in un momento simile, sono tutti molto impegnati a cercare il colpevole, dimenticando l’obiettivo. Servono serietà di metodo e responsabilità di governo nell’affrontare i problemi e cercare di risolverli”. 

Quanto alla crisi di governo, “le questioni della politica spettano alla politica. Ma la crisi di governo certamente alimenta il clima di incertezza. Un ulteriore macigno sull’economia. E’ fondamentale avere un governo forte, che abbia i numeri e una visione, capace di assicurare al Paese un riscatto economico e sociale. Abbiamo davanti importanti sfide, che non possiamo fallire: il Recovery Plan e il piano vaccinale”. “E in un contesto globale sempre più complesso e frammentato – conclude Spada – servono competenza, responsabilità e visione. Ne va della nostra credibilità. E’ ora di rendersi conto che siamo parte di un mosaico comunitario. E questo richiede la massima serietà”.

Servizio Precedente

Condanna Chiara Appendino, Di Caro (Anci): ingiusto sindaci siano capro espiatorio. Così non si candida più nessuno

Prossimo Servizio

Volano gli utili di Facebook. E Zuckerberg sfida il concorrente Apple

Ultime notizie su Lombardia