Il ministro spagnolo per la memoria democratica: Tavolo dialogo con catalani opportunità storica

Lettura 2 min

 

Il tavolo di dialogo fra la Catalogna e il governo centrale spagnolo e’ “un’opportunita’ storica per una generazione”. Lo ha dichiarato il ministro della Presidenza, i Rapporti con i tribunali e la memoria democratica, Felix Bolanos, in un’intervista al quotidiano catalano “La Vanguardia” in cui ha difeso il tavolo di dialogo. Bolanos ha smentito le indiscrezioni secondo cui l’esecutivo centrale abbia posto il veto ai nomi proposti dal partito Uniti per la Catalogna (JxCat), che forma con Sinistra repubblica di Catalogna (Erc), la coalizione di governo attualmente al potere nella Generalitat. “Niente affatto”, ha risposto Bolanos dopo che gli e’ stato chiesto se fosse stato posto il veto alla presenza del segretario generale di JxCat, Jordi Sanchez, e del vicepresidente del partito ed ex ministro, Jordi Turull, entrambi beneficiari dell’indulto emanato lo scorso giugno a favore dei leader indipendentisti catalani in carcere. Il ministro ha spiegato che l’incontro si sarebbe dovuto svolgere fra persone che hanno compiti esecutivi e rappresentano entrambe le parti: “Se si inizia a trattare di sensibilita’ politiche e partiti, deve essere fatto un altro tavolo”, ha suggerito il ministro.

Bolanos, che ha guidato la delegazione del governo centrale al tavolo di dialogo con la Generalitat, ha precisato che “l’agenda della riunione si basa sulle richieste che i presidenti della Generalitat hanno fatto ai governi della Spagna”. Di fronte a questa situazione, il ministro ha assicurato che il clima politico e’ migliorato e che la tensione, a suo dire, si e’ allentata: “Il momento del confronto e’ passato, il dialogo e’ il presente e la riunione e gli accordi saranno il futuro. Il clima politico e sociale in Catalogna e’ migliorato. Qualche anno fa c’era una tensione insopportabile”. Tuttavia, Bolanos ha ribadito che tenere un referendum sull’autodeterminazione in Catalogna riporterebbe a un stato “di conflitto”, ricordando che questa iniziativa non e’ contemplata nella Costituzione spagnola e che, secondo lui, creerebbe la frattura nella societa’.

Servizio Precedente

Paragone, Salvini, Signor Sì di Draghi

Prossimo Servizio

Auguri a Bossi, "animale politico" che ama la Padania. Terra e quotidiano

Ultime notizie su Cultura