Catalogna, accordo difficile sul bilancio. L’indipendenza chiede il conto

22 Novembre 2021
Lettura 1 min

 Il governo della Catalogna inizia oggi un complesso dibattito per l’approvazione della prossima legge di bilancio senza, al momento, poter contare sul sostegno necessario per la sua approvazione. Come riferisce il quotidiano “El Pais”, l’esito positivo del voto dipendera’ da un accordo in extremis con Unidas Podemos (Up) che ha aperto alla possibilita’ di negoziare, dopo che Candidatura di unita’ popolare (Cup) lo scorso fine settimana sembra aver messo la parola fine ad una possibile intesa. Dall’altra parte Uniti per la Catalogna (JxCat), principale alleato di Sinistra repubblicana di Catalogna (Erc) del presidente della Generalitat, Pere Aragones, ha ammonito che non partecipera’ a nessun accordo con Up che implichi “un cambiamento significativo” nei conti pubblici. “Non sappiamo se stiamo negoziando con tutto il governo o solo con una parte di esso”, hanno riferito fonti di Up a “El Pais” che ha chiesto al governo locale maggiori risorse per il sistema sanitario, la creazione di un piano per i quartieri verdi e un maggiore sostegno all’industria. Il presidente Aragones ha convocato per questa mattina una riunione straordinaria dell’esecutivo catalano per cercare di chiudere la crisi in vista del dibattito nel parlamento della Comunita’.

IL GIORNALE

Direttrice: Stefania Piazzo
La Nuova Padania, quotidiano online del Nord.
Hosting: Stefania Piazzo

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Servizio Precedente

Bassetti: Super Green pass è in ritardo. Non vaccinati non sono 7 bensì 13,5 milioni

Prossimo Servizio

Germania divisa su obbligo vaccino

Ultime notizie su Economia

Verso la riforma fiscale. Sanzioni dal 240 al 120%

Sanzioni dimezzate, dall’attuale 240% al 120%; introduzione del principio di proporzionalità rispetto al tipo di omissione o illecito commesso dal contribuente, con l’introduzione di un parametro di riferimento fissato al 70%. Arriva
TornaSu

Don't Miss