VERDE E’ POPOLARE: REFERENDUM ONLINE SUL NOME, ROTONDI “NUOVI SFONDI MA RESTA SCRITTA DC”

Lettura 1 min

Gianfranco Rotondi conferma la data di sabato 2 aprile per la costituente del nuovo partito dei democristiani del centrodestra. In omaggio alla svolta ecologista di Papa Francesco, Rotondi aveva proposto il nome di ‘Verde è popolare ‘ per la nuova formazione che unisce democristiani ed ecologisti. Poi è intervenuto Silvio Berlusconi in persona a ricordare che la Dc di Rotondi ha rappresentato l’anima dc del centrodestra, e sarebbe inopportuno rinunciare a un brand che suscita sempre più interesse nella pubblica opinione. Oggi ci sarà un voto on line sul portale nuovo di zecca di ‘Verde è popolare’. Il voto si apre tra pochi minuti e durerà ventiquattro ore. Si potrà votare tra due ipotesi: il nuovo nome ‘verde è popolare ‘, o il mantenimento del nome storico del partito,adottato nel 2004, Dca, che allora stava per ‘Democrazia cristiana per le autonomie’, e oggi diverrebbe ‘Democrazia cristiana ambientalisti’. “Cambiano gli sfondi,ma la Dc resta sempre” commenta Gianfranco Rotondi, che preferirebbe un riferimento più marcato alla scelta ecologista. 

Servizio Precedente

Zelensky vuole sottoporre a referendum eventuale compromesso nei negoziati Ucraina-Russia

Prossimo Servizio

Po ai minimi da 30 anni. A rischio il 30% della produzione nazionale. Mancano solo le cavallette…

Ultime notizie su Cronaca