Spostano il confine italiano più a Sud. La provocazione degli Schützen: Italia è un danno per chi ci vive

Lettura 1 min

Nella foga di raccontare le notizie sul 2 giugno, la stampa ha dato in sordina una curiosa notizia, ovvero che gli Schützen altoatesini hanno messo dei cartelli lungo i confini provinciali con la scritta “Verrückt nach Süden”. Due le interpretazioni-traduzioni, ovvero “pazzo per il sud”, ma anche “spostato a sud”.

Sui valichi “a nord per comunicare che il confine è stato spostato a sud, mentre a sud il nuovo confine di Stato è stato inoltre segnato con una striscia adesiva rosso-bianco-verde”, scrivono i Cappelli piumati in una nota.
    Per la “performance”, come la definiscono gli Schützen, e come riportano i media. è stato scelto il 2 giugno. Fatto sta che cittadini e passanti hanno trovato i cartelli su 25 passi e strade. Secondo il comandate Jürgen Wirth Anderlan, “gli ultimi tre mesi probabilmente hanno aperto gli occhi anche a chi era ancora indeciso. Restrizioni, caos e più vittime che in altri Stati. L’Italia non fa bene all’Alto Adige. L’Italia è un danno per tutte le persone che ci vivono”.

Servizio Precedente

E il Parlamento resta a guardare. L'80% dei provvedimenti Covid passati col voto di fiducia

Prossimo Servizio

VIDEO - Trasporto, protesta in 15 piazze. Noleggio con conducente senza ascolto

Ultime notizie su Cronaca