Processo Open Arms, la procura vuole interrogare Salvini. Parte civile chiama a deporre Richard Gere

Lettura 1 min

“Insistiamo sull’ammissione integrale della nostra lista testi e insistiamo per l’interrogatorio dell’imputato”. Così il procuratore della Repubblica di Palermo, Francesco Lo Voi, nel corso del processo Open Arms a carico dell’ex ministro dell’Interno Matteo Salvini, che si sta svolgendo nell’aula bunker del carcere di Pagliarelli di Palermo. 

Intanto il legale di parte civile della ong Open Arms, a cui ad agosto del 2019 l’ex ministro dell’Interno Matteo Salvini  vietò lo sbarco a Lampedusa, ha citato a deporre, al processo al leader della Lega, l’attore Richard Gere. La richiesta è stata formulata davanti al tribunale che processa Salvini per sequestro di persona e omissione di atti d’ufficio. Gere salì a bordo della nave il 9 agosto per rendersi conto delle condizioni di salute dei 147 migranti soccorsi in mare dalla ong spagnola. 

Servizio Precedente

Pensioni, la Lega media su quota 102. Sindacati contrari: lasciano le cose come stanno

Prossimo Servizio

Green pass, la Cgia: I lavoratori furbetti riescono ad aggirare le disposizioni

Ultime notizie su Cronaca