Gran Bretagna, c’è la terza ondata ma no vaccino a under 12

Lettura 1 min

Gli inglesi avevano riaperto, i locali iniziavano a lavorare a pieno regime. Poi nel paese che aveva detto addio al lockdown, con un record di vaccini, torna nel tunnel. Nel Regno Unito è in atto una terza ondata di infezioni da coronavirus a causa della variante Delta. Lo ha detto alla Bbc un consulente del governo britannico per il programma di vaccinazione, Adam Finn. I casi stanno aumentando, ha detto Finn, “forse possiamo essere un po’ ottimisti sul fatto che non stiano aumentando velocemente, ma comunque c’è un incremento, quindi questa terza ondata è sicuramente in corso”. Per l’esperto, ora “la corsa è tra il programma vaccinale e la terza ondata della variante Delta”. E “sono gli adulti che si ammalano”, ha precisato, per cui “vaccinare gli adulti è chiaramente la priorità in questo momento”, mentre non “è appropriato, né qui né in nessuna altra parte di Europa” vaccinare i bambini con più di 12 anni. 

Servizio Precedente

Oggi, più di ieri, ci vuole un fiore. Come ci manchi, Sergio Endrigo

Prossimo Servizio

I peggiori d'Europa. Pubblica amministrazione: non paga per 52 miliardi le forniture. Nel 2020 indietro di 10 miliardi

Ultime notizie su Cronaca