Giorgetti: In Europa serve finanziamento comune per innovare. Basta andare in ordine sparso

26 Gennaio 2024
Lettura 1 min

”Il governo è già al lavoro per preparare il nuovo piano strutturale di bilancio a medio-termine introdotto dalla riforma della governance economica europea”. Lo ha detto il ministro dell’Economia Giancarlo Giorgetti, intervenendo alla presentazione del piano di mandato della Fondazione Kessler, in corso a Palazzo Mezzanotte, a Milano. 

“E’ essenziale dare continuità a una sperimentazione della capacità fiscale europea, da legare alla sfida della competitività internazionale e magari da finanziare su base europea”. Lo ha detto il ministro dell’Economia, Giancarlo Giorgetti, in Piazza Affari a Milano per un evento della Fondazione Bruno Kessler sull’intelligenza artificiale. “Oggi la competizione si fonda sulla capacità di restare sulla frontiera dell’innovazione. In Europa – ha detto – ci si muove ancora in ordine sparso, dove prevale un approccio improntato alla regolazione e al rilassamento delle norme sugli aiuti di Stato e lasciando i Paesi membri a competere tra loro. Sull’economia dei dati ogni paese si muove in ordine sparso o non si muove affatto: stare fermi o essere inerti vuol dire slittare indietro”, ha aggiunto Giorgetti. Una lezione, ha concluso, “ancora più vera per l’Italia la cui struttura industriale deve fronteggiare le sfide della bassa produttività e l’incremento del numero di imprese ad alto contenuto tecnologico”.

IL GIORNALE

Direttrice: Stefania Piazzo
La Nuova Padania, quotidiano online del Nord.
Hosting: Stefania Piazzo

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Servizio Precedente

Berlino scopre almeno 50mila account falsi su X creati dalla propaganda russa per disinformare e manipolare opinione pubblica

Prossimo Servizio

Giornata della Memoria e Mostra Transatlantic Bridges al Cima di New York – Concerto sul poema di Lorenzo il Magnifico, musica di Vittorio Rieti

Ultime notizie su Economia

TornaSu