Auto elettriche, Ue indaga su sovvenzioni alla Cina. Salvini: Ben svegliati

13 Settembre 2023
Lettura 1 min

 La Commissione europea “sta avviando un’indagine antisovvenzioni sui veicoli elettrici provenienti dalla Cina. L’Europa è aperta alla concorrenza, non per una corsa al ribasso”. Lo ha annunciato la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen, pronunciando in Aula a Strasburgo il tradizionale Discorso sullo Stato dell’Unione, in cui il capo dell’esecutivo comunitario fa il punto sui dodici mesi appena trascorsi e su quelli a venire. Von der Leyen ha ricordato che i mercati globali sono ora invasi da auto elettriche cinesi più economiche e “il loro prezzo è tenuto artificialmente basso da enormi sussidi statali e questo distorce il nostro mercato. E poiché non lo accettiamo dall’interno, non lo accettiamo nemmeno dall’esterno”, ha aggiunto. “Dobbiamo difenderci dalle pratiche sleali, ma è altrettanto fondamentale mantenere aperte le linee di comunicazione e di dialogo con la Cina”, dal momento che “ci sono anche argomenti in cui possiamo e dobbiamo collaborare”. Ha poi concluso sottolineando che l’approccio con la leadership cinese al Vertice Ue-Cina sarà quello del de-risking, non il decoupling.

Pronta la replica del segretario della Salvini Premier. “La Lega denuncia questo rischio da anni, l’Europa si sveglia adesso. Distratti, incompetenti o complici?”. Così il Vicepremier e Ministro Matteo Salvini dopo le parole della presidente della Commissione europea Ursula Von der Leyen su Cina e auto elettriche.

IL GIORNALE

Direttrice: Stefania Piazzo
La Nuova Padania, quotidiano online del Nord.
Hosting: Stefania Piazzo

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Servizio Precedente

La Bce all’attacco del Governo: Non usare tassa sulle banche per risanare il debito italiano

Prossimo Servizio

Unimpresa, la Bce sbaglia. Tassa su extraprofitti è sacrosanta. Utili miliardari ai banchieri che sono gli stessi proprietari della Bce…

Ultime notizie su Economia

CNA: IL TAGLIO DEI TASSI NON BASTA ANCORA

di Gigi Cabrino – Gli imprenditori di CNA da tempo attendevano un’inversione di tendenza nella politica monetaria della BCE e il taglio dei tassi della settimana scorsa è stato accolto positivamente; tuttavia
TornaSu

Don't Miss