Arrivederci Roma… Quando la Capitale era varietà

Lettura 1 min

di Marcus Dardi – Arrivederci Roma. Questa celeberrima canzone, si annovera tra i brani italiani più conosciuti al mondo. Fu composta da Renato Rascel nel 1956 su testi di Garinei e Giovannini e con l’orchestrazione di Gorni Kramer.

La canzone fu eseguita per la prima volta da Julia De Palma ma la versione più famosa è quella del 1958 cantata da Claudio Villa.

Questa canzone fa risaltare la nostalgia dei turisti che devono lasciare Roma per tornare al loro Paese ed in particolare narra la storia d’amore tra una giovane inglesina e un giovane ragazzo romano.

Al brano seguì anche un film di produzione statunitense/italiana interpretato dallo stesso Rascel che nel film recitava il ruolo di musicista di varietà.

Servizio Precedente

Tira e molla sulle mense aziendali. Ora il Green Pass è obbligatorio

Prossimo Servizio

Stessa spiaggia stesso mare, come nel governo?

Ultime notizie su Cultura