Zanardi, il vero canone della bellezza. Il mondo col fiato sospeso spera nel suo risveglio

Lettura 2 min

di Stefania Piazzo – Tutto il mondo col fiato sospeso. Un campione, e di più. Un uomo senza compromessi. E’ l’umanità che vorremmo. Quella imperfetta che esce dai canoni e che supera e stessa. La perfezione sta nel coraggio, nel valore della vita. I canoni della bellezza che ci ha insegnato Alex Zanardi sono questi. La differenza sta nell’essere se stessi, meraviglioso mistero della vita. Zanardi ora ci tiene in un limbo che non vorremmo. Ma è il tempo, ora, dopo il drammatico incidente, a volere la sua parte. Ora è in coma farmacologico nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale di Siena dopo l’intervento neurochirurgico. Esito tecnicamente positivo, quello in sala operatoria. Ma il bello arriva adesso.

Il bollettino medico ci spiega che il campione ”E’ intubato, grave quadro neurologico… Il paziente, sottoposto ad un delicato intervento neurochirurgico e successivamente trasferito in terapia intensiva, ha parametri emodinamici e metabolici stabili”.

Dopo anche un contestuale intervento maxillo facciale per le ferite riportate, è “intubato e supportato da ventilazione artificiale mentre resta grave il quadro neurologico”.

Alle domande dei cronisti il dr. Giuseppe Olivieri ha risposto così, lasciando intendere che , Dio volendo, ci sono margini di recupero:

“Io lo curo perché vale la pena curarlo. Essere ottimista o non ottimista non serve a niente, serve solamente curarlo”, ha spiegato. Apre così alla speranza di un risveglio, di una lunga ma possibile riabilitazione e del ritorno alla vita quotidiana.

Ed ha aggiunto: “E’ stato un intervento come capita di frequente nel nostro mestiere. Io capisco l’ansia, ma al momento fare ipotesi non ha senso, so solo che quello che ritengo è che è un malato che vale la pena di curare e che deve essere curato. Poi la prognosi come sarà domani, fra una settimana o fra 15 giorni non lo so. Però sono assolutamente convinto che valga la pena curarlo”.

Intanto è al vaglio dei carabinieri di Montepulciano (Siena), la dinamica dell’incidente e il filmato di un giornalista free lance acquisito dalla procura di Siena.

Servizio Precedente

ZANARDI, speranza appesa ad un filo. L'uomo che non ha paura di vivere

Default thumbnail
Prossimo Servizio

Elezioni, spunta il 20 settembre. Davvero l'arbitro del voto, il Viminale, l'ha ancipata a Toti o sono solo fake?

Ultime notizie su Cronaca