Usa 2020: scontri a Washington dopo marcia pro-Trump

Lettura 1 min

Quattro persone sono state accoltellate nei tafferugli esplosi a Washington DC, dopo una marcia di sostenitori di Donald Trump, che protestavano contro l’elezione di Joe Biden a presidente degli Usa. Gli scontri sono iniziati al calar della sera, quando la folla si è iniziata a disperdere dopo la manifestazione, per lo piu’ pacifica, promossa dai sostenitori del presidente uscente che continua a sostenere che elezioni del 3 novembre sono state macchiate da brogli.

Quattro persone sono state portate all’ospedale con ferite da armi da aglio, secondo i media locali, mentre la polizia ha comunicato l’arresto di 23 persone. La marcia pro-Trump era scattata contro la decisione della Corte Suprema di respingere l’ultimo ricorso contro il risultato delle elezioni.

Servizio Precedente

Piemonte, processo Barbarossa, 5 condanne: per giudici organizzazione tra Asti e Alba rispecchiava stile 'ndrangheta

Prossimo Servizio

Voto Usa. Procuratore generale Barr rischia la poltrona per non aver parlato di indagini su figlio di Biden. Trump pronto a rimuoverlo?

Ultime notizie su Cronaca