Due ospiti rsa di Cecina positivi a variante inglese, uno era stato vaccinato contro Covid

Lettura 2 min

Dei due ospiti della rsa di Cecina (Livorno) ai quali e’ stato riscontrata la variante inglese, solo uno era stato vaccinato contro il Covid. E’ quanto si precisa dalla Asl Toscana nord ovest correggendo una sua precedente comunicazione. 

Ventidue casi di contagio nella rsa Iacopini di Cecina (Livorno). Lo rende noto la Asl Toscana nord ovest spiegando che tra loro sono stati accertati due casi di variante inglese “mentre sono positivi altri 7 ospiti (su 35), 5 operatori sanitari (su 36) e 8 le suore (su 13) per i quali e’ in corso l’accertamento sul tipo di virus”. Sottolineato che “tra le suore e gli operatori sanitari positivi nessuno era vaccinato con due dosi complete. Gli ospiti, escluso uno, erano stati vaccinati”. La positivita’ e’ stata riscontrata a seguito di tamponi antigenici rapidi di routine effettuati sugli ospiti il 17 febbraio. “Visto che alcuni soggetti positivi erano gia’ stati vaccinati e’ stata richiesta la ricerca di varianti”; ieri l’esito. “Tra coloro che erano stati vaccinati – fa sapere la Asl – quelli risultati positivi presentano sintomi lievi”. “Ovviamente continuera’ il monitoraggio e siamo fiduciosi che tra le persone vaccinate l’infezione evolvera’ in una forma benigna. La maggior parte di queste persone risultano asintomatiche o paucisintomatiche, solamente chi non era stato vaccinato ha sintomi piu’ rilevanti. La forte diffusivita’ riscontrata in questa situazione rappresenta invece la conferma di una maggiore contagiosita’ rispetto al ceppo originario di SarsCov2”. In accordo con il Comune di Cecina effettuato poi il tracciamento di tutti i contatti e oggi effettuati nuovi tamponi per ospiti, operatori e suore finora negativi. Sull’origine del focolaio “quasi certamente, si puo’ ricondurre all’ingresso dall’esterno di persone positive alla variante inglese”.

Servizio Precedente

Le Regioni al Governo: vaccini Made in Italy, subito ristori e rivedere criteri delle zone. Stop a metodo Conte-Cts

Prossimo Servizio

Arrivano lacrime e sangue? La lettera dell'Ue che ci ricorda il pareggio di bilancio

Ultime notizie su Cronaca