AUTONOMIA – Spada, Assolombarda: Legge quadro? Necessario approvarla ma senza spinte al ribasso

Lettura 1 min

 “Ma c’e’ un altro capitolo che va completato: l’autonomia regionale differenziata. Oggi, il sistema delle regioni puo’ fare un salto di qualita’ ottenendo responsabilita’ piu’ dirette in molte aree decisive per la crescita del Paese”. Lo afferma il presidente di Assolombarda, Alessandro Spada, nel corso dell’assemblea a Milano. “L’auspicio – aggiunge – e’ che la proposta avanzata dalla Ministra Gelmini, d’intesa con le Regioni, venga rapidamente approvata dalle Camere, superando le spinte al ribasso, destinate a farla naufragare”. Sul fronte delle citta’ metropolitane, Spada ha ricordato che “Milano e’ in marcia verso la citta’ della conoscenza, snodo di reti e flussi, di intelligenze e saperi, aperta alla vita futura, modello di trasformazione. La sua area metropolitana deve divenire una realta’ capace di sfruttare, come sistema, le leve della rivoluzione ecologica e digitale. Eppure, la riforma delle autonomie e’ ancora incompleta e non consente, oggi, al territorio di pianificare lo sviluppo verso una ‘dimensione metropolitana’. E’ necessario, dunque, agire in una questa direzione con un provvedimento speciale che consenta al territorio di continuare a essere locomotiva del Paese e proiezione internazionale dell’Italia”.

Servizio Precedente

Stop al petrolio russo in due fasi, l'Europa si prepara al nuovo embargo

Prossimo Servizio

IDEAL STANDARD: TODDE, 'SIGLATA CESSIONE SITO E MARCHIO, TUTELATI LAVORATORI E TERRITORIO' 

Ultime notizie su Cronaca