Stop al petrolio russo in due fasi, l’Europa si prepara al nuovo embargo

Lettura 1 min

Il riferimento all’embargo al petrolio russo, a quanto si apprende da diverse fonti diplomatiche europee, e’ entrato nella bozza di conclusioni che sara’ sul tavolo del vertice straordinario europeo. Alla riunione degli ambasciatori Ue, spiega una fonte diplomatica, e’ stato raggiunto un compromesso su uno schema sanzionatorio “abbastanza strutturato”. Lo schema prevede un embargo al petrolio in due fasi, la prima su quello proveniente via mare e la seconda, che sara’ attuata solo in un secondo tempo, per il greggio proveniente dagli oleodotti. Al summit, sul riferimento al petrolio, e’ atteso a questo punto un ok politico dei leader. 

Il sesto pacchetto di sanzioni sara’ comunque finalizzato formalmente dopo il vertice europeo di oggi e domani, presumibilmente in una nuova riunione dei Rappresentanti Permanenti dei 27. Nel pacchetto sono confermate anche le misure restrittive nei confronti di ulteriori personalita’ russe e l’esclusione dal sistema Swift di altri istituti finanziari di Mosca che finora non erano stati toccati dalle sanzioni. Il pacchetto, spiega una fonte diplomatica, includera’ anche l’embargo al petrolio nelle due fasi sulle quali la riunione del Coreper di questa mattina ha trovato un primo compromesso.

Servizio Precedente

INSEGNANTI SENZA FORMAZIONE E SENZA CARRIERA. IN QUESTA SCUOLA NON C'E' IL FUTURO DELLA NAZIONE

Prossimo Servizio

AUTONOMIA - Spada, Assolombarda: Legge quadro? Necessario approvarla ma senza spinte al ribasso

Ultime notizie su GUERRA IN EUROPA