Gentilini per l’obbligo vaccinale. Chi non lo fa, 1000 euro di multa

Lettura 1 min

 “Io da tempo avrei reso obbligatorio il vaccino, poche chiacchiere e operare, avrei varato subito quel provvedimento”. Parlando della pandemia, in una intervista con l’AdnKronos, l’ex sindaco ‘sceriffo’ di Treviso, Giancarlo GENTILINI, non ha dubbi su come si deve affrontare l’emergenza virus, tanto più ora, vista l’avanzata della variante ‘omicron’. “La verità – aggiunge – è che tutti brancolano nel buio, da Roma arriva il solito panem et circenses, anche le autorità sanitarie non sanno cosa fare, ognuno la pensa a modo suo”. “E’ difficile obbligare gli italiani a vaccinarsi? Io – risponde – saprei come fare, come quando a Treviso ho messo la tassa sul celibato, chi non si sposava pagava una tassa”. “Ecco – conclude – io farei pagare una multa da mille euro l’anno a chi non si vaccina contro il covid, così risaniamo pure le finanze italiane, perché quello di toccare il portafogli è l’unico argomento che può convincere chi non si vuole fare il siero”.

Servizio Precedente

Il sindaco di Rimini: mascherine all'aperto, la regola sia nazionale. Anche Verona verso l'obbligo

Prossimo Servizio

L'Ungheria non è Orban e Salvini

Ultime notizie su Veneto