Pregliasco: coprifuoco primo step, poi chiudere le palestre

Lettura 1 min

Si va avanti di ora in ora a furia di annunci, alzando ogni volta l’asticella. La Repubblica dei virologi anticipa quella dei politici, che mediano, assecondano tentando di governare gli eventi avversi.

La Lombardia ha ufficializzato il coprifuoco, entrera’ in vigore domani. Le misure prese finora sono sufficienti o serve di piu’? “Sono il primo step, dovremmo valutare l’efficacia nel breve periodo e immaginare se saranno necessari, e spero di no, ulteriori giri di vite per ridurre la quota dei contatti”. Lo dice a Radio Capital il virologo Fabrizio Pregliasco. “Dobbiamo concentrare i contatti su quelli essenziali, legati a scuola e lavoro. Milano ha bisogno di misure specifiche? Temo di si’, Milano e anche Napoli sono messe male. Credo che in tutte le citta’ metropolitane- continua Pregliasco- vadano prese particolari attenzioni, magari aumentando chiusure e zone rosse. Bisogna andare per step successivi e togliere tutto cio’ che via via viene ritenuto superfluo rispetto agli aspetti essenziali: scuola, lavoro, assistenza sanitaria. Anche le palestre? A questo punto si'”.

Servizio Precedente

Bolsonaro non si fida del vaccino cinese: qualsiasi vaccino arriverà in Brasile prima verrà testato dai nostri esperti

Prossimo Servizio

Elezioni regionali. Alla fine finisce 4 a 3 per la Lega. In Valle d'Aosta vince Erik Lavevaz alleato al PD

Ultime notizie su Scienza