Totò, Peppino e il Titolare Effettivo. Prima paghi (ovviamente) poi il Tar ci guarda dentro e ferma il ministero del Made in…

13 Dicembre 2023
Lettura 1 min

di Giuseppe Longhin – Come nella più classica commedia all’italiana ecco la storia del Titolare Effettivo, ennesimo arzigogolo inventato dal solito ministero a discapito del solito cittadino, in questo caso l’imprenditore.

Introduzione: il ministero Imprese e Made in Italy “impone” alla Camera di Commercio, decreto del 29 settembre 2023 pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 9 ottobre, di chiedere alle società di capitali, società per azioni e a responsabilità limitata, di comunicare il titolare effettivo “entro e non oltre l’11 dicembre”.

Svolgimento: la camera di commercio attiva la procedura. Bisogna entrare nel portale DIRE, serve lo SPID, costo 12,00 euro. Una volta entrati bisogna compilare la pratica, non complicatissima ma piena di informazioni già presenti sulla visura camerale. Compilata la pratica bisogna firmarla quindi uscire ed entrare nel portale TELEMACO, serve la firma digitale, costo 70,00 euro. Una volta firmata, prima di inviarla, devi pagare 32,00 euro caricando il conto TELEMACO con la carta di credito. Ricevuta la conferma dell’avere i fondi necessari, puoi tornare in DIRE e inviare la tua pratica. Hanno pensato a tutto, compreso il vademecum “Manuale operativo per l’invio telematico delle comunicazioni del titolare effettivo agli uffici del registro delle imprese”, 47 pagine belle piene di spiegazioni. Stai sereno imprenditore.

Conclusione: il 7 dicembre il TAR del Lazio, praticamente il giorno prima della scadenza considerando l’8 festivo e il 9 sabato e il 10 domenica, sospende il decreto e rinvia a “udienza pubblica” al 27 marzo 2024, quando tutti quelli che dovevano farlo…lo hanno già fatto.

Costi per l’azienda: minimo 32,00 euro massimo 114,00 euro. Senza considerare il tempo perso.

Incasso per lo Stato: minimo 27 milioni di euro, massimo 96 milioni di euro considerando le 815 mila Srl e le 30 mila SpA italiane.

Considerazioni: non si capiva il perché di una richiesta assurda e inutile ma i 96 milioni di euro sono illuminanti. Solo il ministero del “Made in Italy” poteva scrivere questa simpatica, ennesima, farsa all’italiana: “E io pago…”

IL GIORNALE

Direttrice: Stefania Piazzo
La Nuova Padania, quotidiano online del Nord.
Hosting: Stefania Piazzo

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Servizio Precedente

Da Nord a Sud, il sondaggio: chi vive nelle aree rurali è insicuro più per la caccia che non per la presenza di lupi e orsi

Prossimo Servizio

Salvini: Sempre e comunque NO al Mes

Ultime notizie su Politica

Ci ha lasciati il nostro collega Roberto Pisani

Roberto Pisani, giornalista, collega e collaboratore del nostro quotidiano, in questo tardo pomeriggio di febbraio è volato in cielo. Pavese, padano, onestamente autonomista e federalista, ha sempre messo la sua professione al
TornaSu