E Giorgetti a Tajani: Se farà una ragione anche lui, emendamento Superbonus necessario

11 Maggio 2024
Lettura 1 min

“Tajani quando leggerà l’emendamento capirà che è di buon senso e credo che se ne farà una ragione”. Lo ha detto il ministro dell’Economia, Giancarlo Giorgetti ad un’iniziativa elettorale della Lega a Modena, riferendosi all’emendamento ‘spalma-crediti’ al decreto superbonus, depositato nella notte in Commissione Bilancio di Palazzo Madama, che nei giorni scorsi aveva riacceso la polemica in seno alla maggioranza. 

Ma Tajani tiene a garantire: “Non traballa il Governo per un emendamento. E’ normale amministrazione. Sono lealissimo nei confronti del Governo e con le altre forze di governo, ma essere leali non significa essere omologati”. Il ministro degli Affari esteri e vice premier lo ha affermato parlando di Giancarlo Giorgetti , titolare del dicastero dello Sviluppo economico nel corso del suo intervento al Forum Piccola industria di Confindustria in corso al museo ferroviario di Pietrarsa (Napoli). “Giancarlo Giorgetti è un caro amico, un ottimo ministro”, ha aggiunto.

Tajani ha poi ribadito che Giorgetti è “un collega di Governo e un amico. E’ un dibattito costruttivo, non c’è nessuno scontro, ma credo sia giusto dirlo apertamente”. Tajani ha poi proseguito che “il testo presentato questa notte è migliorato. Rimane un principio che è in contrasto con la nostra civiltà giuridica, cioè che non si possono imporre norme che hanno effetto retroattivo, né per quanto diritto riguarda civile né penale. Anche per gli aspetti fiscali, non puoi imporre una regola fiscale a persone che si comportano regolarmente”. Il segretario di Fi ha spiegato che Forza Italia “è libera di dire che non è d’accordo e che quel testo va migliorato. Non sottovaluto il rischio a causa del Superbonus sui conti pubblici, dico che quando si interviene bisogna farlo con norme che riguardano il futuro e non possono imporre qualcosa a chi ha rispettato la legge nel passato”. “C’e’ stata una stretta, siamo passati dal 110 al 70, che è una cosa giusta. Abbiamo stretto i freni e possiamo stringerli ulteriormente, ma si stringono dal giorno dopo all’approvazione della nuova norma”, ha concluso Tajani.

IL GIORNALE

Direttrice: Stefania Piazzo
La Nuova Padania, quotidiano online del Nord.
Hosting: Stefania Piazzo

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Servizio Precedente

Esplode questione superbonus. Giorgetti “in croce”. Tajani: “Rivedere emendamento, Giancarlo se ne farà una ragione”

Prossimo Servizio

OCCUPAZIONE: PMI ARTIGIANE SUPERANO LE MULTINAZIONALI DEL 42%

Ultime notizie su Politica

Acqua: nel 2023 sparito un litro su cinque

di Gigi Cabrino – La siccità degli anni 2022 e 2023 continua a fare parlare, anche perché se il nord ha conosciuto periodi piovoso negli ultimi mesi non si può dire altrettanto

A Umberto Bossi il premio Rosa Camuna

Mercoledi’ 29 maggio, alle ore 17, a Palazzo Lombardia, in occasione della giornata in cui si celebra la “Festa della Lombardia”, verranno consegnati i ‘Premi Rosa Camuna’. Si tratta della piu’ alta
TornaSu