Parlamento catalano approva mozione per referendum contro la monarchia

Lettura 1 min

 Non passa inosservato in Catalogna l’addio dell’ex re Juan Carlos. Ed esprimendo in piena autonomia come sempre una linea politica in controtendenza rispetto a Madrid, il parlamento catalano ha approvato una mozione non vincolante per condannare la monarchia.

Determinante nel voto è stata la posizione dei tre partiti separatisti indipendentisti che formano la maggioranza.

La mozione è titolata “La Catalogna e’ una repubblica e non vuole un re”.

Passata con 69 sì e 65 no, è stata accompagnata, come riferisce l’agenzia Nova, dal commento del presidente della Comunita’ autonoma della Catalogan, Quim Torra_ il governo spagnolo del primo ministro Pedro Sanchez, è stato detto, “deve indire un referendum sulla monarchia o dimettersi”. Torra ha definito la partenza del re emerito Juan Carlos dalla Spagna “uno scandalo straordinario e ridicolo su scala internazionale”. Secondo Torra, è “estremamente grave” che il governo “protegga e copra questa fuga spudorata”: a suo modo di vedere è inconcepibile che, ad oltre 4 giorni di distanza, non si sappia con certezza dove si trovi l’ex monarca ne’ se siano stati utilizzati fondi pubblici per la sua partenza. Il leader catalano ha pertanto invitato i membri del governo “progressista” a dimettersi “se non vogliono giustificare lo scandalo della monarchia”. (red)

Photo by adam Assaoui

Servizio Precedente

Che ripresona: città d'arte, chiuso il 67% delle strutture

Prossimo Servizio

Spallanzani, parte sperimentazione vaccino su 90 volontari dal 24 agosto

Ultime notizie su Politica

LIBERI!

Sono stati scarcerati gli indipendentisti catalani ai quali il governo spagnolo ha…