Meloni, cannonate contro il Green pass: Dentro i confini nazionali, libertà di movimento è sacra

Lettura 1 min

 Giorgia Meloni all’attacco del Green Pass del governo Draghi. In un ampio post sui social, la presidente di Fratelli d’Italia spiega le sue ragioni.

“All’interno dei confini nazionali, gli italiani devono rimanere liberi di frequentarsi nei posti di lavoro, nelle piazze o nei locali, rispettando le regole anticontagio se necessario, ma senza dover esibire alcun documento aggiuntivo oltre alla carta di identità. Allo Stato spetta solo il compito di stabilire protocolli sensati di sicurezza, protocolli che devono essere validi e uguali per tutti, senza alcuna discriminazione. Se qualcuno pensa di introdurre indisturbato un ‘green pass’ nazionale come requisito per partecipare alla vita sociale senza che nessuno dica nulla, si sbaglia di grosso. Per noi la libertà è sacra e inviolabile, un principio che non può più essere derogato”.

Servizio Precedente

La sindaca di Stresa: procederò contro chi dice che "il Comune sapeva del modus operandi della funivia"

Prossimo Servizio

"Via da Forza Italia. Usano Berlusconi come sagoma di cartongesso"

Ultime notizie su Politica