Il senso del lavoro per il governo dei migliori, Federalberghi: poche migliaia di euro a chi ha perso milioni di euro

Lettura 1 min

 “Dopo il dl sostegni siamo fortemente delusi e non ne capiamo il senso. Aiutare con pochi migliaia di euro aziende che hanno perso milioni di fatturato oltre che essere inutile e’ spreco di denaro pubblico”. Cosi’ Roberto Necci, vice presidente di Federalberghi Roma e presidentedel centro studi dell’associazione, in un’intervista al quotidiano online LabParlamento.it. “Come Federalberghi – dice Necci – abbiamo presentato in audizione una serie di proposte dal contributo a fondo perduto per aziende chiuse da oltre un anno a vari tipi di sgravi fiscali nonche’ sostegno per le locazioni. Tutte richieste che sono state parzialmente accolte ed in una misura insufficiente per sostenere il comparto sino alla ripartenza. Per queste misure errate molte aziende non riapriranno piu’ e li sara’ il dramma”.

 Da Necci dunque un giudizio negativo sull’operato del governo Draghi: “La perdita di fatturato del nostro settore e’ ingente, basti pensare che la filiera turistica pesava oltre il 20% del Pil ed ora, appunto, e’ stato azzerato. Forse ai non addetti ai lavori non e’ chiaro cosa significhi questo per l’occupazione e piu’ in generale per il tessuto sociale. Dopo il decreto siamo fortemente delusi e non ne capiamo il senso. Aiutare con pochi migliaia di euro aziende che hanno perso milioni di fatturato oltre che essere inutile e’ spreco di denaro pubblico”. 

Servizio Precedente

Amazon, in 40mila in sciopero. Genova-Piacenza-Milano il triangolo della protesta

Prossimo Servizio

DIABOLICO, TRE VOLTE DI FILA - Cremona, dopo venerdì e sabato, anche domenica non arrivano gli sms per i vaccini

Ultime notizie su Politica