Prima festeggiano Lombardia arancione poi Gallera annuncia terza ondata a gennaio

Lettura 1 min

di Cassandra – Se fa been i conti come per l’Rt, ovvero l’indice di contagio (ci vogliono due soggetti con 0,5 per farne uno contagioso, aveva affermato mesi fa l’assessore al Welfare), allora non sappiamo come prendere, se con le pinze o meno, la previsione di Gallera che già mette in guardia ora per la terza ondata a gennaio.

Ma come, hanno detto che la Lombardia non solo è da arancione ma persino gialla, e poi mettono le mani avanti per annunciare il peggio all’inizio del 2021? Ma lo fanno apposta o noi non sappiamo chi siamo?

Ecco le parole di Giulio Gallera. “Probabilmente avremo una terza ondata, questa arriverà a gennaio. Abbiamo bisogno che le persone in prima linea ritrovino la forza, la motivazione per continuare ad andare avanti a curare le persone che inevitabilmente andranno negli ospedali”. Lo ha detto l’assessore al Welfare rispondendo al Pirellone a una interrogazione delle opposizioni che chiedevano ‘Iniziative urgenti per ridurre il livello di tensione tra direzioni generali delle aziende ospedaliere e medici’. “Il mio impegno è assoluto”, ha chiosato Gallera.

Allora stiamo tranquilli,

Servizio Precedente

Brexit, parte regime di visti. E' stretta su immigrazione

Prossimo Servizio

Zaia autonomista versus Roma? "Non servono prefetti per il trasporto locale"

Ultime notizie su Lombardia