Civiltà? Referendum Svizzera boccia abolizione sperimentazione su animali

Lettura 1 min

E’ stato bocciato a stragrande maggioranza in Svizzera un referendum che puntava al divieto totale degli esperimenti sugli animali. Era contrario l’intero arco parlamentare, e anche il governo, che temevano conseguenze nefaste nella ricerca medica in un cantone dove il settore chimico-farmaceutico rappresenta piu’ della meta’ dell’export. Nel cantone di Basilea Citta’, famoso per il suo zoo ma anche per i gruppi farmaceutici, e’ stato inoltre bocciato il tentativo di dare ai primati non-umani alcuni dei diritti fondamentali: il ‘no’ e’ arrivato quasi con il 75% dei suffragi. Iniziative simili erano state gia’ bocciate anche nel 1985 (con il 70%), nel 1992 (56%) e nel 1993 (72%). Con oltre il 55% dei ‘no’ e’ stato inoltre bocciato anche un piano del governo per aiutare finanziarmene i gruppi editoriali, che hanno i bilanci in rossi per via del calo delle entrate pubblicitarie. 

Servizio Precedente

Ucraina, moratoria di 10 anni per entrare nella Nato per evitare la guerra

Prossimo Servizio

Se è l'Università di Bolzano a celebrare i 50 anni di autonomia e la fame di libertà del Nord

Ultime notizie su Lo Zoo