Ponte sullo Stretto, Lega (ex Nord): indispensabile per sviluppo del Sud

Lettura 1 min

“La maggioranza continua a non voler prendere un impegno preciso per la realizzazione del Ponte sullo Stretto tra Reggio e Messina: anche alla Camera, nelle commissioni riunite Ambiente e Trasporti, è emersa la volontà del governo di prendere tempo, continuare a non decidere e di fatto a bloccare un’opera di cui si parla da 40 anni”. Lo dichiarano, in una nota congiunta, il senatore della Lega Pasquale Pepe, responsabile del dipartimento per il Mezzogiorno del partito, e il deputato della Lega Edoardo Rixi, responsabile nazionale Dipartimento Infrastrutture.

“Senza Ponte sullo Stretto, il Sud sarà irrimediabilmente escluso dai collegamenti con l’Alta Velocità e di conseguenza anche tagliato fuori dalle possibilità di sviluppo. Il Ponte sullo Stretto rappresenta anche un volano per l’economia del Mezzogiorno, con ricadute occupazionali importanti, a partire dai 100 mila posti di lavoro previsti con l’attivazione dei cantieri – aggiungono -. Inoltre, l’Alta Velocità è un tassello fondamentale per l’economia oltre che per assolvere alla richiesta di mobilita’ di cittadini e imprese. Dove esistono i collegamenti AV è stato registrata anche una decisa crescita del Pil, un’opportunità che il Sud non può perdere per l’incapacità di questo governo, che non perdere le poltrone è pronto a sacrificare il futuro del Mezzogiorno”. 

Servizio Precedente

Gimbe: in 17 Regioni terapie intensive oltre la soglia

Prossimo Servizio

Nasce in Italia il Partito Gay

Ultime notizie su Economia