Bonomi: a gennaio non reggeremo ondata di licenziamenti

1 Ottobre 2020
Lettura 1 min

Il presidente di Confindustria, Carlo Bonomi, nel corso della tavola rotonda “L’alfabeto del futuro”, nell’ambito degli eventi del 60esimo Salone nautico di Genova, intervistato dal direttore de La Stampa, Massimo Giannini, ha messo nero su bianco la sua previsione. Ed è negativa. Sul fronte lavoro, ha spiegato, “va bene l’intervento in fase emergenziale, ma poniamoci il problema di cosa verrà dopo: una contrazione occupazionale sarà inevitabile. Allora abbiamo detto ‘facciamo una riforma degli ammortizzatori sociali seria’, proprio perché non possiamo lasciare mezzo milione di persone senza reddito in un momento come questo. Abbiamo mandato la nostra proposta di riforma, ma nessuno ci ha risposto, né il governo né i sindacati. Io non posso pensare che dal primo di gennaio, dovesse scadere l’intervento (lo stop dei licenziamenti, ndr) si parta con una raffica di licenziamenti”.

IL GIORNALE

Direttrice: Stefania Piazzo
La Nuova Padania, quotidiano online del Nord.
Hosting: Stefania Piazzo

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Servizio Precedente

Caso LFM, vertice tra procure Genova e Milano

Prossimo Servizio

Donald e Melania Trump positivi al Coronavirus

Ultime notizie su Economia

Superbonus ahi ahi ahi. Ma chi lo votò?

“Il Superbonus , insieme al bonus facciate e, in misura minore, gli incentivi alle imprese Transizione 4.0 hanno inciso marcatamente sui conti pubblici degli ultimi anni lasciando anche una pesante eredità sul futuro”. A

730 “facile”? Con 152 pagine di istruzioni?

Nulla a che vedere con quanto accadeva qualche decennio fa, quando il “modello 730” fu definito addirittura “lunare”. Da più di qualche anno, fortunatamente, non è più così. Un lavoratore dipendente o

Draghi, fortissimamente Draghi

di Gigi Cabrino – È tornato a parlare del dossier sulla competitività che sta predisponendo per conto della commissione UE; e , come prevedibile, quando Mario Draghi parla e sue parole fanno
TornaSu

Don't Miss