La lingua catalana negli atti del Comune di Alghero

Lettura 1 min

Un passo importante a favore delle azioni di tutela, promozione e valorizzazione del catalano di Alghero, è stato compiuto nei giorni scorsi dal Comune di Alghero, quale organismo istituzionale referente per la politica linguistica della propria lingua minoritaria. Con una recente delibera il comune di Alghero sancisce l’ufficialità a livello istituzionale delle norme di riferimento per la lingua scritta dall’amministrazione comunale dello standard linguistico “Català de l’Alguer: un model d’àmbit restringit”. “Siamo molto soddisfatti dell’approvazione di questo storico documento – sottolinea l’Assessore Regionale alla Cultura, Andrea Biancareddu – e con piacere, prendiamo atto che l’amministrazione comunale di Alghero ha approvato uno standard al quale faceva riferimento, certificando così l’importanza e le peculiarità linguistiche dell’algherese e del suo utilizzo”. “Ad oggi tutte le azioni poste in essere dalla Regione Sardegna per la tutela, valorizzazione, promozione e diffusione delle proprie lingue minoritarie – continua l’Assessore Biancareddu – si manifestano come azioni di dialogo attraverso una fitta rete di relazioni intrecciate con le Autonomie Locali che concorrono al perseguimento delle finalità previste dalla legge regionale 22/2018 sulla Disciplina della politica linguistica regionale”. 

Photo by Jürgen Scheeff 

Servizio Precedente

Galli: per qualcuno è stato comodo ignorare la variante inglese

Prossimo Servizio

Zaia: noi i primi a fare certificato vaccinale per andare dove si vuole. Ora mettere mano a coprifuoco e ristorazione

Ultime notizie su Cultura