Scandalo Epstein. Se parla lady Maxwell cadono potenti, re e corone

Lettura 3 min

di Luigi Basso – Per comprendere cosa stia passando in questi giorni nella mente di Lady Ghislaine Hoch Maxwell bisogna partire dai fatti che apparentemente paiono secondari, ma che in realtà sono essenziali.
La prima domanda che si pone incontrando una persona, non importa se cara o meno, è automaticamente sempre la stessa: come te la passi?
Ecco, come se la passa lady Ghislaine?
Per rispondere va fatta una premessa: la Maxwell ha trascorso la sua vita negli agi e nei lussi più sfarzosi.

Figlia del tycoon Robert Maxwell, ha diviso dalla morte del padre la sua sorte con quella del multimiliardario Epstein tra ville, isole tropicali e feste esclusive.
Del resto, non a caso la sua professione era quella di socialite’: una che va alle feste, appunto.


Al momento dell’arresto Ghislaine Maxwell viveva in una tenuta esclusiva, da sogno, con 4 bagni e vista mozzafiato sui monti e sui boschi selvaggi del New Hampshire, di 156 acri, chiamata “Tuckedaway”, isolata e nascosta: il tipo di rifugio di lusso a cui era abituata da sempre.


Oggi, l’amica di Epstein alloggia al Metropolitan Detention Center di Brooklyn, New York, un polveroso gruppo di edifici con vista su una superstrada, famoso perché una volta un giudice ha dichiarato di essere riluttante a mandare donne in quella struttura a causa delle condizioni “inconcepibili”.


Pare che i vecchi edifici fossero una volta adibiti a magazzini, che sia un megacarcere superaffollato, con le detenute ammassate su letti a castello, con problemi sanitari enormi in periodo di epidemia da Coronavirus, mancando persino i presidi di protezione individuale.


Girano in USA racconti anche sul trattamento riservato ai detenuti, trattamento degno del carcere turco del film Fuga di mezzanotte.
Tra 48 ore Lady Ghislaine comparirà in video davanti ai Giudici per iniziare il suo calvario giudiziario con la prospettiva di beccarsi 35 anni di soggiorno a MDC e di pagare lei per tutti.
Gli USA non sono l’Italia, la pena viene espiata con fermezza senza sconti o scarcerazioni facili.


Apparirà senza essere andata dal parrucchiere e senza trucco, certo, ma la domanda che tutti si pongono è soprattutto una: il trattamento del MDC di Brooklyn l’avrà ammorbidita e cercherà un accordo con la Procura oppure custodira’ i suoi segreti?
I giornaloni americani scommettono che non solo parlerà, ma che i Giudici dovranno picchiarla per farla smettere.
Molti scommettono che tirerà fuori anche i video delle violenze in casa Epstein.


Farà di tutto, dicono, per non passare il resto della sua vita al freddo, tra topi, virus e detenute non certo abituate a conversazioni da salotto.
Chissà come tremano i potenti finiti su quei video … A cominciare da intere dinastie reali che rischiano di dover cedere scettro e corona a rami collaterali e di sparire dalla Storia con ignominia.

Photo by Pro Church Media 

Servizio Precedente

FBI, Cina la più grande minaccia per gli USA

Default thumbnail
Prossimo Servizio

Italia come il Bangladesh, certificati falsi sul Covid per muoversi

Ultime notizie su Cronaca