Il Trentino boccia Fugatti. Post di Salvini su unico successo, Riva del Garda: “Straordinario”

Lettura 3 min

I giornali sono crudi. Il Dolomiti titola così l’esito dei ballottaggi, specificando che addirittura il “disastro è totale”.

Un quadro sconcertante per la giunta Fugatti e la Lega Trentina.

Ma vale la pena leggere la cronaca raccontata dai colleghi.

“Il Trentino volta le spalle alla Lega e boccia l’amministrazione Fugatti in Provincia. Il ballottaggio traccia un quadro, se possibile, ancor più fosco per la maggioranza in consiglio provinciale e l’abbraccio, di ieri sera, del segretario (e assessore all’istruzione) Mirko Bisesti alla candidata sindaca di Riva del Garda aveva qualcosa di malinconico, di chi ha capito che questa vittoria se la dovrà tenere ben stretta perché più unica che rara. Tanto da condividerla subito con il Capitano Salvini che, forse ignaro dell’esito delle amministrative negli altri 157 comuni che hanno votato tra settembre e ieri in Trentino (e se vogliamo anche in Alto Adige dove Bolzano e Merano hanno confermato i sindaci uscenti respingendo la Lega) ha voluto condividere questo successo ”Straordinario”. 

Siamo andati a recuperare il post. Eccolo.

Anche il Nordestquotidiano racconta lo stesso film.

Il centro destra a trazione leghista esce molto debole dalla tornata elettorale. Bolzano, Merano, Rovereto e Arco alle sinistre. Riva del Garda e Avio per pochi voti di scarto vanno al centro destra”, si legge.

E il commento politico è questo:

“Dal risultato dei ballottaggi delle amministrative esce per il centrodestra trentino alla guida della Provincia un chiaro monito a dare una vigorosa sterzata alla propria azione politicaevitando gli errori strategici e lasciando perdere alcune battaglie di bandiera per puntare sulla qualità dell’azione amministrativa, puntando ad efficientare l’azione della “macchina” burocratica, a delineare un chiaro quadro di rilancio dell’economia locale che alimenta il bilancio provinciale e ad una strategia di sviluppo a medio-lungo termine. Un obiettivo centrabile mettendo al governo provinciale persone più capaci e ricorrendo a tutte le migliori forze che il centro destra può esprimere“.

Qui il link integrale del servizio con i risultati.

Photo by Ivan Pergasi 

Servizio Precedente

C'era una volta la Lega Lombarda. Ballottaggi, tonfo della Lega nel suo (ex) quartier generale

Prossimo Servizio

I giorni mai nati, il calendario Gregoriano