De Luca attacca la Lombardia: “Milano non si ferma”, poi si sono fermati a contare morti

Lettura 1 min

Il governatore De Luca alza i toni del confronto. “Abbiamo preso decisioni in anticipo di 20 giorni rispetto ad altre regioni. Quando noi chiudevamo altrove si facevano iniziative pubbliche, si diceva ‘Milano non si ferma’, ‘Bergamo non si ferma’, ‘Brescia non si ferma’, poi si sono fermati a contare migliaia di morti, migliaia non centinaia”.Il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, parlando dell’emergenza covid19 nel corso della sua visita all’ospedale di Sapri (Salerno), ha voluto rimarcare il diverso approccio tra la gestione lombarda e quella campana del coronavirus.

Servizio Precedente

Enrico Ruggeri: "Emergenza Coronavirus sfruttata da chi comanda per tenerci zitti"

Prossimo Servizio

Mascherine? Salvini tricolore. Terra Insubre con... l'Insubria e il Ducale

Ultime notizie su Cronaca