Bielorussia, dopo dirottamento per arrestare giornalista oppositore scatta la guerra fredda in Europa

Lettura 5 min

L’Ucraina si avvia a interrompere i collegamenti aerei diretti con la Bielorussia, dopo il dirottamento forzato a Minsk, ieri, di un volo Ryanair con a bordo un oppositore. Come ha riferito l’ufficio di presidenza, il capo di Stato Volodymyr Zelensky ha chiesto al governo di stilare un decreto sulla sospensione dei voli tra i due Paesi”. 

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha incaricato infatti il governo di preparare un decreto sulla cessazione dei collegamenti aerei tra Ucraina e Bielorussia. Lo riporta il servizio stampa presidenziale, citato da Interfax. “Il presidente ha incaricato il governo di elaborare un decreto per terminare i collegamenti aerei diretti tra l’Ucraina e la Repubblica di Bielorussia e di chiudere lo spazio aereo bielorusso per i voli dall’Ucraina e verso il nostro Paese”, recita il comunicato.

A quanto si apprende la Farnesina ha convocato l’ambasciatore bielorusso a Roma per esprimere la forte condanna dell’Italia in merito alla vicenda del volo di linea dirottato.

Intanto il Regno Unito ha convocato l’ambasciatore bielorusso a Londra. Il governo ha inoltre chiesto alle compagnie aeree britanniche di evitare lo spazio aereo della Bielorussia.

 “Sono convinto che il vertice dei capi di Stato è di governo dell’Ue “serva anche a dare una risposta a quello che è successo ieri”, con il dirottamento di un aereo Ryanair in volo da Atene a Vilnius, costretto ad atterrare a Minsk, dove è stato arrestato un giornalista inviso al regime di Aleksandr Lukashenko. Lo sottolinea il commissario europeo all’Economia Paolo Gentiloni, a margine del prevertice del Pse a Bruxelles. Si tratta, specifica Gentiloni, di un fatto “veramente senza precedenti, un fatto vergognoso e incredibile, a cui l’Unione Europea deve dare una risposta”. Occorre da parte europea “il massimo di risposta possibile, non si può stabilire un precedente di questo genere”, conclude.

 L’ambasciatore di Bielorussia a Berlino, Denis Sidorenko, e’ stato convocato al ministero degli Esteri tedesco. Secondo il ministro egli Esteri tedesco, Heiko Maas, “la spiegazione dell’atterraggio di un aereo di Ryanair a Minsk data dal governo della Bielorussia non e’ plausibile ne’ credibile”. Il capo della diplomazia di Berlino ha quindi evidenziato: “Abbiamo bisogno di chiarezza riguardo a quanto realmente accaduto ieri, a bordo e a terra”. Inoltre, ha proseguito il ministro degli Esteri tedesco, “abbiamo bisogno di chiarezza sulla situazione di Roman Protasevich e della sua compagna, che devono essere immediatamente rilasciati”. Per Maas, “a tal fine abbiamo convocato al ministero degli Esteri federale l’ambasciatore di Bielorussia” a Berlino. A condurre i colloqui sara’ sottosegretario agli Esteri tedesco, Miguel Berger. Allo stesso tempo, la questione sara’ discussa dal Consiglio europeo straordinario a Bruxelles. “Questa trasgressione non puo’ restare priva di conseguenze”, ha infine affermato Maas.

“Ai cittadini lituani sconsigliamo vivamente di viaggiare verso la BIELORUSSIA” e i voli nello spazio aereo bielorusso “sono vietati”. Lo ha comunicato oggi il ministro per gli Affari esteri della Lituania, Gabrielius Landsbergis. Il dirigente ha aggiunto: “Oggi, insieme ai nostri alleati dell’Ue, cercheremo ulteriori inequivocabili misure”. Gli ha fatto eco il ministro dei Trasporti e delle comunicazioni lituano Marius Skuodis: “Il governo lituano ha appena deciso che dal 25 maggio alle 3.00 i voli in arrivo e partenza dagli aeroporti lituani e che attraversano lo spazio aereo bielorusso non saranno consentiti; la sicurezza dei passeggeri è la priorità assoluta”.

“Messa a rischio la vita di civili europei” Roma, 24 mag. (askanews) – “Quello che è accaduto ieri è uno scandalo internazionale. La vita di civili europei è stata messa a rischio, è inaccettabile e per questo discuteremo di sanzioni. Stiamo preparando diverse opzioni, diverse misure possibili, e spero che stasera venga presa una decisione”: così il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, al suo arrivo per il vertice in programma tra oggi e domani. “Naturalmente il primo punto all’ordine del giorno sarà la situazione in Bielorussia“, ha detto alla stampa al suo arrivo. 

Il volo Ryanair era stato costretto ad atterrare dopo essere stato affiancato da aerei militari inviati a intercettarlo.

Il presidente della Lituania, dove l’oppositore arrestato era diretto, aveva subito chiesto «urgentemente» la sua liberazione, sul suo profilo Twitter.

Nella foto una delle tante immagini diffuse sui social per invocare la liberazione del giornalista oppositore

 

Servizio Precedente

Niente vacanze per seconda dose in Lombardia? Spallanzani ribatte a Fontana: Le ferie sono un diritto, la sanità pubblica deve servire il cittadino

Prossimo Servizio

Da oggi farmaci meno costosi per curare i nostri animali

Ultime notizie su Cronaca