Dura polemica tra Protezione Civile e Luca Zaia per le mascherine Made in Veneto

Alleghiamo la lettera incandescente inviata oggi dall'assessore di Battaglia Terme Massimo Donà, con delega alla Protezione Civile, al presidente Zaia e Bottacin.

/
Lettura 2 min

di Riccardo Rocchesso – Alleghiamo la lettera incandescente inviata oggi dall’assessore di Battaglia Terme, Massimo Donà, delegato alla Protezione Civile, al presidente Zaia e Bottacin.
Dure critiche e pesanti accuse all’interno, le mascherine, secondo Donà, servono solo per la campagna elettorale del governatore, essendo inutili da un punto di vista protettivo e la loro distribuzione metterebbe a repentaglio la salute degli operatori volontari della Protezione Civile del Veneto, che non vorrebbero immolarsi per lui.

Di seguito la lettera, pubblicata anche sulla pagina Facebook della Protezione Civile di Battaglia Terme, PD.

Protezione Civile Battaglia Terme
Al Presidente Zaia e all’Assessore Bottacin

Egr.i Buongiorno

Sono Massimo Donà Assessore con delega alla Protezione Civile del Comune di Battaglia Terme.
Mi permetto di scriverVi questa lettera aperta con riferimento alla consegna delle mascherine da Voi pubblicizzate ieri e in particolare mi riferisco alla lettera dell’Assessore Bottacin che indicava nella Protezione Civile l’ente che dovrebbe occuparsi della distribuzione.
Premesso che le mascherine non sono omologate per il servizio richiesto da noi, secondo il vostro pensiero, dovremmo esporci per ore al contagio durante la distribuzione o peggio portarle casa per casa.
I volontari fanno i volontari “GRATIS” ma non sono votati alla morte.
Sospenda la campagna elettorale Presidente per il bene dei Veneti, eviti assieme al suo Assessore uscite che mettono Sindaci e Protezione Civile in difficoltà. Cerchi di attivare servizi che si occupino della spesa per
anziani e contagiati, fornendo materiale garantito, che possa offrire sicurezza ai volontari che opereranno il servizio. Servono mascherine con i filtri FFP3 le uniche certificate che, nel nostro distretto di Protezione Civile “Padova Sud”, non sono disponibili in q.tà sufficiente nemmeno per i volontari.
Grazie Buon Lavoro

A differenza di quello che si potesse pensare, ci sono alcune frizioni e non da poco nel territorio e lasciano l’impressione che il condottiero veneto, Luca Zaia, stia facendo i conti senza l’oste.
Attendiamo la sua risposta.

Qui l’articolo scritto ieri che parlava dell’iniziativa:

Default thumbnail
Servizio Precedente

Aggiornamenti sulle misteriose rotte di velivoli sopra la Pianura Padana durante il blocco aereo

Default thumbnail
Prossimo Servizio

Tornerà il gelo sulla Pianura Padana ed è una pessima notizia per l'emergenza COVID-19 e agricoltura

Ultime notizie su Politica