Fondazione Gimbe: sappiamo poco su vaccini, tante incertezze

Lettura 1 min

La Fondazione Gimbe che monitora i dati sulla pandemia prende posizione nella dialettica del. mondo scientifico sul tema dei vaccini.

“Ancora oggi sappiamo molto, molto poco rispetto alle fasce che possono essere protette e alla documentazione per gli enti regolatori. Adesso si può fare solo una programmazione di massima”. Lo afferma Nino Cartabellotta, presidente della Fondazione Gimbe, a ‘Omnibus’ su La7, rispondendo a una domanda sul vaccino contro il coronavirus. La programmazione sarà più precisa “quando arriveranno le approvazioni dalle autorità e sapremo qual è la capacità produttiva delle aziende che sono in corsa”, ha aggiunto. “I vaccini dovrebbero arrivare a fine gennaio. Ci sono ancora tante incertezze”, ha sottolineato Cartabellotta.

Servizio Precedente

Messner controcorrente: giusto tenere piste da sci chiuse

Prossimo Servizio

Federfarma: vaccino sia obbligatorio per categorie a rischio

Ultime notizie su Scienza