Autonomia e Libertà organizza il 15 e 16 luglio Raduno Sole delle Alpi a Pian del Re

21 Giugno 2023
Lettura 2 min

Sabato 15 luglio e domenica 16 Luglio Autonomia e Libertà organizza il raduno presso Pian del Re e la sorgente del Po.
“In un mondo che si sta avviando a grandi passi verso l’omologazione globale fatta da una “moltitudine” omologata di individui consumatori senza storia, senza memoria, senza radici – si legge in una nota – Autonomia e Libertà vuole tenere vivo il fuoco dell’identità di “popolo”. Noi apparteniamo al Popolo Padano e con questo raduno vogliamo ritrovarci all’origine della Padania laddove un modesto ruscello, diventando grande fiume ha creato la nostra terra.
Soltanto tenendo ben salde le nostre radici possiamo sperare di reggere la sfida della globalizzazione ma anche di svelarne gli inganni e i fallimenti”.


“Soltanto ricordando ai nostri giovani chi siamo e da dove veniamo potremo combattere la sciagurata filosofia del politicamente corretto che sta inesorabilmente avvelenando le menti. Quindi un raduno che non guarda nostalgicamente al passato, ma vuole indicare una via per un futuro che si presenta incerto e foriero di pericoli. “Soltanto le radici profonde non gelano mai”.

Il programma prevede il raduno dei partecipanti a partire da sabato 15 luglio presso il Rifugio Pian del RE, con cena e pernottamento presso il Rifugio.
Domenica 16 luglio: salita alla sorgente e interventi dei partecipanti alle ore 12.
Si parlerà di Questione settentrionale, Europa, residuo fiscale, identità regionale, impresa, scuola e sanità. Alle ore 12 si terranno gli interventi dei Presidenti delle Federazioni regionali di Autonomia e Libertà e l’intervento finale del Presidente Federale Roberto Castelli.


L’Associazione Autonomia e Libertà, fondata nel giugno del 2021, si riconosce nei valori dell’identità, dell’autodeterminazione, dell’autonomia, delle libertà inalienabili e della fratellanza fra i popoli. A seguito dei risultati del referendum consultivo tenutosi il 22 ottobre 2017, che vide la partecipazione di 5.300.000 elettori di Lombardia e Veneto, venne avviato formalmente il negoziato con il Governo per l’attribuzione di ulteriori forme e condizioni particolari di autonomia.
Poi l’Autonomia è stata di fatto eliminata dal dibattito politico per anni, fino alla nascita dell’Associazione fondata da Roberto Castelli; ad oggi conta soci in tutto il Nord, e si afferma come
un sicuro riferimento per gli autonomisti, federalisti, indipendentisti che sono alla ricerca di una casa politica e culturale.
L’associazione è impegnata in un costante sforzo di attualizzazione del patrimonio ideale e della cultura politica autonomista rispetto al contesto degli Anni ‘80 e ‘90 del Novecento italiano. In particolare, si inserisce nell’attuale dibattito sull’Autonomia, cercando di “ri-alfabetizzare” un pubblico sempre più vasto sui temi della Questione settentrionale, del residuo fiscale, dell’identità regionale, della scuola come Istituzione cardine di ogni politica culturale.
Il Presidente è Roberto Castelli, Ministro della Giustizia nei governi Berlusconi II e III (2001-2006) e Viceministro presso il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per il governo Berlusconi IV (2009-2011). Deputato e Senatore della repubblica dal 1992 al 2013, su nomina di Attilio Fontana è stato il Presidente dell’Autostrada Pedemontana Lombarda, la più grande infrastruttura autostradale italiana in costruzione.

IL GIORNALE

Direttrice: Stefania Piazzo
La Nuova Padania, quotidiano online del Nord.
Hosting: Stefania Piazzo

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Servizio Precedente

La prova di maturità compie 100 anni

Prossimo Servizio

Crescono gli evasori totali

Ultime notizie su Politica

Acqua: nel 2023 sparito un litro su cinque

di Gigi Cabrino – La siccità degli anni 2022 e 2023 continua a fare parlare, anche perché se il nord ha conosciuto periodi piovoso negli ultimi mesi non si può dire altrettanto

A Umberto Bossi il premio Rosa Camuna

Mercoledi’ 29 maggio, alle ore 17, a Palazzo Lombardia, in occasione della giornata in cui si celebra la “Festa della Lombardia”, verranno consegnati i ‘Premi Rosa Camuna’. Si tratta della piu’ alta
TornaSu

Don't Miss